Tempuricapuna, dal 7 al 9 ottobre torna a San Vito Lo Capo la rassegna dedicata al pesce capone, la lampuga, che in questo periodo si pesca nelle acque del territorio. Degustazioni, incontri, cooking show e spettacoli, per tre giorni tra tradizione e divertimento all’insegna di un pesce azzurro dalle grandi proprietà nutrizionali.

A San Vito Lo Capo Tempuricapuna

È di nuovo tempo di caponi nella splendida località del Trapanese. La lampuga, o capone, è un pesce pelagico d’alto mare, presente in tutto il Mediterraneo, che si pesca tra agosto e dicembre e si consuma fresco. Vive a stretto contatto con il fondo marino per poi risalire dalle profondità nel mese di settembre. Una piccola curiosità: deve il suo nome alla forma del capo molto pronunciata.

Questo pesce sarà l’ingrediente principe di Tempuricapuna a San Vito Lo Capo, dal 7 al 9 ottobre. Busiate al pesto trapanese, capone fritto, melone giallo e un bicchiere di vino: è questo il menu di “Tempu ri manciari”.

Le degustazioni proposte dai pescatori locali partono venerdì sera e proseguono sabato e domenica, sia a pranzo (dalle ore 12 alle ore 15) che a cena (dalle ore 19 alle ore 23) presso la struttura allestita sulla spiaggia, all’altezza di via Savoia. Il ticket costa 10 euro.

Il programma

I laboratori gastronomici saranno occasione giusta per gustare raffinate ricette a base del grande protagonista della rassegna, il pesce capone. Gli appuntamenti, con la conduzione dalla giornalista Stefania Renda, daranno la possibilità ai visitatori di conoscere da vicino questa specie di pesce pelagico, assaggiare le proposte più succulente e soddisfare tutte le curiosità con la guida degli chef locali della Ras, Ristoratori Associati Sanvitesi.

Tra i protagonisti Rocco Pace, Angela Abrignani, Katia Abrignani, Francesca Rosselli e Salvatore D’Amico. Spazio anche all’approfondimento con i talk di “Tempu ri parrari“. I partecipanti potranno anche salire in barca con i pescatori di San Vito Lo Capo e vivere, da vicino, l’emozione del mare, lasciandosi guidare da mani esperte. Conosceranno così l’antica arte della pesca al capone.

Nelle mattine di sabato 8 e domenica 9 ottobre, i  colori, i profumi e i suoni del mercato del pesce rivivranno davanti agli occhi dei partecipanti, con “Tempu ri mircatu“. Un modo per conoscere le diverse specie ittiche, le ricette della tradizione e le storie dei pescatori locali. I visitatori potranno partecipare ad un’asta pubblica per acquistare il pescato del giorno.

Tempuricapuna includerà anche momenti di spettacolo in piazza Santuario a San Vito Lo Capo. Si rideròà con un grande artista del palcoscenico, Antonio Pandolfo. Sabato sera in programma il concerto dei Velvet Ropes, “La musica che gira intorno”. Il programma completo è scaricabile online.

Foto judywittsLicenza.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia