San Vito Lo Capo è una splendida cittadina della provincia di Trapani, in Sicilia. È adagiata su una lunga spiaggia che ricorda i litorali caraibici e, grazie al clima mite durante tutto l’anno, è una delle mete più apprezzate della Sicilia Occidentale. Atmosfere mediterranee, buon cibo e relax: ecco perché è la destinazione perfetta per le tue prossime vacanze.

San Vito Lo Capo, meta ideale in Sicilia

Il cuore di questo paese è piazza Santuario. Le casette sono basse costellate di fiori di bouganville e di gelsomino. Le atmosfere mediterranee sono protagoniste. Ci troviamo poco distanti dalla Riserva dello Zingaro, Màkari e Monte Cofano, Erice e il Parco Archeologico di Segesta.

Avrai sicuramente sentito parlare di San Vito Lo Capo. D’altronde, le località così belle non necessitano di presentazioni. La costa occidentale della Sicilia, il cosiddetto West of Sicily, offre uno straordinario mix di natura, cultura ed enogastronomia. Il tutto condito da splendide spiagge per rilassarsi sotto il sole.

San Vito è l’ideale per una piccola fuga dalla città, per un weekend o anche per una vacanza di più giorni, poiché è un’ottima base per scoprire alcune delle località più belle della provincia di Trapani. La cittadina è celebre anche per il suo Cous Cous Fest, l’evento che ogni anno riunisce i rappresentanti della migliore cucina di tutto il mondo.

Adatta a grandi e piccini, offre la possibilità di passeggiare lungo le stradine principali, sedersi ai tavolini dei bar o degustare i suoi rinomati piatti di pesce. La sua principale attrattiva, ovviamente, è la splendida spiaggia caraibica, tra palme, sabbia finissima e mare cristallino.

La spaggia di San Vito Lo Capo

Il paesaggio della spiaggia di San Vito lo Capo richiama quello dei Caraibi. Una lunga distesa di soffice sabbia, le palme, il mare cristallino all’orizzonte. Le correnti sono praticamente assenti e, intorno, si scorgono le casette del paese e il promontorio di Monte Monaco.

L’ideale per ogni tipo di bagnante. I bimbi si sentono a loro agio, tra castelli di sabbia e fondali bassi. Gli adulti di godono il sole e possono dedicarsi a nuotate al largo. Si possono noleggiare lettini e ombrelloni, ma c’è molto spazio con accesso libero.

Ci sono punti di ristoro e bar, per una sosta confortevole. Gli amanti degli sport in acqua possono praticare stand up paddle, kayak e windsurf. Al tramonto, passeggiando sul bagnasciuga, si ammira un paesaggio da favola.

Cosa vedere in paese e nei dintorni

Tutto, a San Vito Lo Capo, è un vero e proprio invito al relax. Le stradine che profumano di mare, le casette basse con bouganville gelsomini, la battigia e i ristorantini disseminati per le viuzze. Quando si è in spiaggia, tutto è proprio a portata di mano, quindi si può tranquillamente organizzare un’intera giornata in comodità.

Lasciandosi il mare alle spalle, ci si può dedicare alla cittadina. Il cuore è la piazza, in cui si trova il Santuario-Fortezza. Venne costruito intorno alla cappella dedicata a San Vito martire e servì originariamente a proteggere i numerosi fedeli dalle incursioni dei pirati.

Andando verso il faro, ci si imbatte in un antico torrione di forma circolare, probabilmente di fattura araba: il “Torrazzo“. Il faro, invece, sorse per volere dei Borbone, per rendere la navigazione più sicura. Obbligatoria una passeggiata fin sotto la torre, alta 43 metri.

Rimane poco, invece, dell’antica Tonnara di San Vito Lo Capo. Risale al 1411, ma venne abbandonata definitamente nel 1965. Si trova a 3 chilometri dalla cittadina, sulla punta ovest del Golfo di Castellammare.  Sulla strada per San Vito, invece, si incontra una piccola cappella in stile moresco. Si tratta della Cappella di Santa Crescenzia, eretta in onore della nutrice di San Vito.

Parlando delle cose da vedere a San Vito Lo Capo, naturalmente, non si può fare accenno alle tante spiagge, incluse quelle del circondario. Si va da Baia Santa Margherita alla Caletta del Bue Marino, passando per Makari e la celeberrima Riserva dello Zingaro. E non finisce certo qui.

Pensavate avessimo dimenticato di parlare dell’enogastronomia? San Vito Lo Capo è  celebre per il suo cous cous, talmente buono da aver ispirato una manifestazione pluriennale: il CousCous Fest. Ancora, vi consigliamo di provare il pane cunzato, ma anche i piatti a base di pesce. Molto particolari i ravioloni di ricotta serviti nel brodo di pesce: un singolare abbinamento, condito anche con pecorino. Foto: Stefano Polonio.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati