p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120%; }
Scattano le manette per Vasile Ciprian Guia, 37 anni, accusato di aver aggredito due operatori del 118.

Il romeno arrestato a Gela era in evidente stato di ubriachezza e si è scagliato più volte contro il personale paramedico, intervenuto con l'ambulanza per soccorrerlo e accompagnarlo al pronto soccorso dell'ospedale “Vittorio Emanuele”. Armato di taglierino, l'uomo ha infatti tentato di uccidere i due operatori del 118, a sua volta rinchiusi nella casa del proprio fratello, in via Amendola. Qui Vasil Ciprian Guia aveva peraltro dato fuoco a dei sacchi di spazzatura.