TERMINI IMERESE (PALERMO) – Sono scappate da due comunità alle quali erano affidate dal tribunale dei minori, hanno preso un treno a Termini Imerese e sono arrivate a Palermo. A mettere fine alla fuga di due ragazzine, di 14 e 12 anni, è stata la polizia ferroviaria. Durante le feste pasquali, gli operatori hanno intensificato i controlli a bordo dei treni ed è stato proprio durante uno di questi che hanno notato le minori non accompagnate.

Alla vista degli agenti le ragazzine hanno iniziato a correre ma raggiunte dagli operatori li hanno colpiti con calci e sputi. Alla fine però hanno dovuto arrendersi e sono state portate in ufficio. Su disposizione del giudice, una delle due è stata riaffidate alla comunità da cui era fuggita e l’altra, in attesa di un nuovo esame del fascicolo, è stata portata dalla madre.