Arriva il lieto fine per Giorgia, la bimba di 4 anni rimasta ferita nel crollo della sua abitazione a Pescara del Tronto, durante il terremoto del 24 agosto che ha ucciso la sua sorellina Giulia, 9 anni. La piccola è stata dimessa dall'ospedale "Mazzoni": resterà ancora qualche giorno per altre cure in day hospital, così come la madre.

Giorgia deve la vita alla sorellina, che l'ha protetta con il proprio corpo, trovando purtroppo la morte. Le due bambine sono rimaste per diverse ore abbracciate sotto le macerie: Giorgia è stata estratta dopo 16 ore dai vigili del fuoco e da Leo, un labrador della Polizia. Nei primi giorni di ospedale, non riusciva a parlare per lo shock, poi piano piano, anche aiutata dagli psicologi, ha ripreso a rispondere alle domande.

FOTO ANSA