01Tua moglie ti tradisce, è colpa dei geni. Tuo marito non può fare a meno di ‘scivolare’ fin nel décolleté di tutte quelle che incontra? È predisposizione genetica, non una scusa ma la realtà.

Uno studio della Scuola di Psicologia dell’Università del Queensland sembra aver confermato quello che si vociferava da tempo e che molti cercavano di scongiurare: è davvero l’infedeltà dovuta ad una predisposizione genetica o questa è soltanto una scusa per passarla liscia? Gli australiani del team di Brendan Zietsch lo hanno scoperto per noi: le scappatelle extraconiugali sono dovute ai geni, infatti i genitori possono ‘trasmettere’ questa tendenza ai propri figli.

Vi state ancora stropicciando gli occhi? Eppure non è uno scherzo. La ricerca, pubblicata su “Evolution and Human Behaviour”, ha preso in esame ben 7.300 coppie di gemelli dello stesso sesso, stabilendo che per i gemelli identici i tassi di infedeltà sono maggiori a quelli dei gemelli eterozigoti; questo assunto, darebbe da credere dunque che è proprio la genetica la responsabile dell’adulterio.

Visto che i gemelli omozigoti condividono tra loro il 100% del patrimonio genetico, ed è proprio questo che li rende ‘identici’, hanno teoricamente la stessa probabilità di risultare infedeli, aiutando così gli scienziati a capire, molto più facilmente che con i fratelli o i gemelli non identici se le influenze generate dall’ambiente, sono invece più forti di quelle del DNA.
Un anno prima della ricerca, quasi il 10% degli uomini presi in esame e il 6% delle donne avevano avuto una relazione fuori dal matrimonio, dimostrando oltretutto come l’impulso a tradire sia più forte nelle persone di sesso maschile.

Alla fine dello studio, i geni si sono dimostrati responsabili per il 63% del comportamento fedifrago degli uomini; sono intervenuti ‘solo’ in un 40% per quello delle donne.
Sembrerebbe, che le motivazioni dietro le relazioni extraconiugali siano da ritrovare in un pensiero ancestrale: l’uomo sente il bisogno di aumentare le proprie probabilità di trasmettere il suo patrimonio genetico, mentre per la donna, non è ancora chiaro cosa la spinga a tradire; una delle ipotesi più accreditate potrebbe essere quella dell’insoddisfazione emotiva, ma in cima alla classifica c’è anche un bisogno psicologico.

Purtroppo, oltretutto, non è ancora stato scoperto quale sia o siano le porzioni di cromosomi responsabili dell’infedeltà; questo significa che per il momento siamo tutti ancora a rischio ‘corna’, nessuno escluso. E chissà se quando avranno capito la causa, medici e scienziati non si ingegneranno per trovare una ‘cura’.

Autore | Enrica Bartalotta