Tragedia a Paternò, dove un’intera famiglia è stata trovata senza vita. Secondo le prime ipotesi, spiega BlogSicilia.it, si tratterebbe di un omicidio-suicidio. Un consulente finanziario di 35 anni, Gianfranco Fallica, avrebbe ucciso la moglie e i figli (di 4 e 6 anni), poi si sarebbe suicidato.

A dare l’allarme sono stati alcuni parenti che non avevano notizie della famiglia. I corpi sono stati trovati dal nonno paterno. Nell’appartamento sarebbe stata trovata una pistola che l’uomo deteneva regolarmente e sarebbe questa l’arma usata per uccidere la moglie e i due figli. Il dramma si è consumato nell’abitazione della famiglia, in centro a Paternò.

La pistola è una calibro 22. Gianfranco Fallica avrebbe ucciso la moglie, Cinvenza Cinzia Palumbo, di 34 anni, e dopo i suoi due figli, Daniele e Gabriele di 6 e 4 anni. Poi si sarebbe suicidato. La tragedia è avvenuta nella camera da letto della casa della famiglia, al piano superiore della casa a due piani. Fallica era titolare di un’agenzia che aveva aperto da poco a Paternò. La moglie era casalinga, ma aiutava spesso i genitori, proprietari di un ristorante.

A chiarire con maggiore certezza la dinamica sarà l’esame esterno dei corpi che sarà eseguito dal medico legale. La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta. «È  una tragedia che non riusciamo a spiegarci, una famiglia perbene, di lavoratori. La città tutta soffre, non possiamo far altro che stringerci attorno ai familiari e ai partenti, un Intero paese soffre . Questa famiglia mancherà all’intero paese», ha detto il sindaco di Paternò, Nino Naso.