Si sono costituiti parte civile i genitori, lo zio e la nonna dei fratellini Carmelo e Laura Mulone, rispettivamente di 9 e 7 anni, morti a causa dell’esplosione, il 27 settembre scorso, di un vulcanello nell'ambito di quella che ormai è tristemente divenuta nota come la tragedia di Maccalube (in questo articolo tutti i particolari del dramma).

A loro si sono aggiunti il Comune di Aragona, il comitato "Io genitore", l’associazione "Codice Ambiente", il Codacons, l’associazione "Codici Sicilia" e la Regione Siciliana.

Sotto processo, con l’accusa di omicidio colposo plurimo, sono finiti Domenico Fontana, presidente regionale di Legambiente e direttore della riserva, il dipendente della riserva Daniele Gucciardo e Francesco Gendusa, dirigente dell’assessorato regionale al Territorio. Si tornerà in aula il 12 gennaio.


Fonte: Giornale di Sicilia