Sfugge al controllo della mamma e annega: sono bastati pochi minuti affinché si consumasse una terribile tragedia a Pineto (Teramo). La vittima, una bimba di 5 anni, si trovava in spiaggia con la madre: quando la donna si è accorta della sua assenza, ha cominciato a cercarla disperatamente, ma è stato un bagnante a vederla in acqua, poco distante dalla battigia. I soccorsi sono arrivati in pochissimo tempo, ma è stato tutto inutile, perché la bambina era già in arresto cardiaco.

Nicole, questo era il suo nome, avrebbe frequentato la prima elementare a settembre: si trovava in Abruzzo per le vacanze, ma viveva a Udine. Secondo una prima ricostruzione della Procura, che ha aperto un'inchiesta, Nicole era andata a fare il bagno, mentre la madre la guardava dall'ombrellone. All'improvviso, però, la donna l'avrebbe persa di vista: un'amica sarebbe andata in acqua a cercarla, senza riuscire però a trovarle e, dopo aver lanciato l'allarme, anche il bagnino è uscito con il pattino. A trovare il corpo della piccola, che galleggiava in acqua, è stato un bagnante. La bimba sapeva nuotare.

Foto: Ansa