Tragedia nel mare di Trapani, nei pressi di Cornino. Nella zona di largo Forgia un'imbarcazione in vetroresina di quattro metri si è ribaltata e il bilancio è di un morto, un uomo di 40 anni, e due superstiti. Non sono ancora chiare le dinamiche del ribaltamento, che è avvenuto a mezzanotte circa, ma non si esclude che possa essere dipeso da un'onda.

I tre diportisi, tutti di San Vito Lo Capo (TP), sono rimasti aggrappati per ore allo scafo, in balia delle onde che li hanno trasportati al largo. Uno di loro è riuscito a nuotare fino alla terraferma, riuscendo così a dare l'allarme. È stata allertata la Guardia Costiera e in mare sono subito uscite le motovedette che hanno recuperato l’altro superstite e il corpo senza vita del pescatore.

È stata disposta l’autopsia sul cadavere del 40enne. I due superstiti sono stati accompagnati al pronto soccorso del Sant’Antonio Abate e le loro condizioni non destano sospetti.