Stava giocando e si è sporto in una vasca per l'irrigazione dei campi, precipitandoci dentro: così ha perso la vita un bimbo di 5 anni, nelle campagne tra Scicli e Modica. Probabilmente si è sporto poiché era curioso: ad accorgersi di ciò che era successo, il nonno, che non riusciva a trovarlo.

Da qui è partita una folle corsa verso l'ospedale "Busacca" di Scicli, dove i medici hanno tentato in ogni modo di rianimare il bimbo, purtroppo invano. A causarne la morte, sarebbe stato l'annegamento: il bambino, che non sapeva nuotare, avrebbe annaspato per restare a galla, ma proprio per questo motivo non sarebbe riuscito a gridare e attirare l'attenzione del nonno.

Una volta giunto in ospedale, i medici hanno subito compreso la criticità della situazione: pare che il bimbo fosse andato in arresto cardiaco. Come da prassi, sono stati avvisati i carabinieri: adesso starà ai militari ricostruire quanto accaduto ed accertare le eventuali responsabilità. Al momento della tragedia, la mamma si trovava al lavoro, mentre il nonno stava lavorando poco distante: è bastato che il piccolo sparisse dalla sua visuale per pochi secondi, che purtroppo si sono rivelati fatali.

Fonte: Corriere di Ragusa