Singolare episodio a Vittoria, in provincia di Ragusa, dove una donna si è presentata al commissariato di polizia per denunciare la scomparsa del marito. L'episodio è stato riportato dal Corriere di Ragusa. Agli agenti, ha raccontato di aver trascorso la giornata con il coniuge in modo tranquillo: erano andati a fare la spesa e, una volta tornati a casa, lui si era allontanato da solo con l'auto, chiedendole di avvisarlo quando sarebbe stata pronta per uscire.

Dopo circa un'ora, la donna ha chiesto ad una delle due figlie di chiamare il padre, poiché a lei non rispondeva: alla figlia, l'uomo ha spiegato dove si trovava, che temeva di essere gravemente ammalato e che loro dovevano dimenticarlo. La moglie, allora, ha avvisato immediatamente la polizia, raccontando agli agenti della preoccupazione dell'uomo di essere malato, benché non esistesse alcun riscontro diagnostico a riguardo, che talvolta accusava dei mancamenti e che era molto confuso per questo.

Sono partite le ricerche e l'uomo è stato trovato, dopo ore di perlustrazioni proprio nei pressi del commissariato. Agli agenti ha fornito una versione leggermente diversa per spiegare il suo allontanamento da casa: a spingerlo ad allontanarsi, sarebbe stato l'orgoglio per la fiducia non corrisposta dalla moglie. La donna è stata convocata in commissariato e la situazione è stata chiarita.