Le macchinette non danno resto. Incredibile ma vero, 48 delle 53 macchinette distribuite alle fermate del tram, inaugurato ieri dal ministro per le Infrastrutture Graziano Delrio e dal sindaco Leoluca Orlando, incappano nel non certo lusinghiero "qui pro quo", per così dire. Il biglietto costa 1,40 euro, ed è meglio avere sempre con sé i soldi contati per non incorrere nello spiacevole "furto".

L'Amat, la società pubblica che gestisce il servizio del tram, non si perde in giri di parole e ammette il disagio: "Sì, le macchinette alle fermate del tram non danno resto, è un problema sentito. Da gennaio lavoreremo per risolverlo e fornire un servizio più flessibile, che per il momento ha un limite", dice il direttore di esercizio del servizio tram Palermo dell'Amat, Gianfranco Rossi, che poi aggiunge: "L'Amat ha oltre 500 punti di rivendita di tutti i titoli di viaggio e quindi gli utenti possono acquistarli nei rivenditori autorizzati".