punteruolo-rossoPer Le Vie dei Tesori incontro per adulti e bambini con il responsabile del progetto di ricerca

PALERMO. Qualcuno lo ha paragonato al malcostume, alla corruzione, persino alla mafia. Vorace, nascosto, inarrestabile. È il punteruolo rosso, il micidiale parassita che in pochi anni ha fatto strage di palme, modificando il paesaggio italiano, dalla Liguria fino alla Sicilia. Stefano Colazza, agronomo dell’Università di Palermo a capo di un importante progetto di ricerca, presenta sabato 19 alle 11 il grande nemico proprio nei laboratori dove si sperimentano i rimedi per sterminarlo.

La lezione aperta, inserita nel programma del Festival “Le Vie dei tesori” e aperta a bambini e adulti, prevede alle 11 l’accoglienza in Aula Magna, dove saranno collocate cassette entomologiche con l’insetto e alcune tipologie di trappole; poi una breve presentazione con video delle attività in corso. Alle 11.40 lo spostamento nel campo sperimentale con la dimostrazione della collocazione delle trappole. E alle 12.15 il trasferimento nel laboratorio dei feromoni del dipartimento SAF per una prova di elettrofisiologia volta a mostrare l'effetto di repellenza di molecole chimiche nei confronti dell'insetto. L’incontro, a ingresso libero, terminerà alle 13.
 

 

 

 

Palermo, 17 ottobre 2013

 

Call center: 091.23893756  091.23893757 091.23893758 (dal 2 ottobre al 3 novembre, ogni giorno dalle 10 alle 18). info@leviedeitesori.it

 

Il programma completo si trova sul sito www.leviedeitesori.it

Facebook: https://www.facebook.com/leviedeitesori

 

Ufficio stampa: Angela Abbate (Feedback) 335.7406260

Foto da: http://www.youservice.it/