I carabinieri di Lercara Friddi hanno effettuato nelle campagne di Prizzi, nel Palermitano, una lunga perquisizione alla ricerca di armi, con il supporto dei colleghi di Corleone. L'attività ha permesso di rinvenire e sequestrare cartucce per fucile e proiettili di pistola, contenuti in un sacchetto che era stato sotterrato in un canale di irrigazione, in una zona di terreno difficilmente raggiungibile, al confine tra due fondi.

Le operazioni rientrano nell'ambito di una complessa indagine, mirata a fare luce su due omicidi risalenti agli anni Novanta: quello di Giuseppe Filippello, ucciso a Palazzo Adriano nel 1992, e quello di Pietro Ferrara, ucciso a Corleone nel 1995. Le munizioni sequestrate saranno inviate al R.I.S. di Messina, non solo per accertarne il possibile utilizzo per gli omicidi in questione, ma anche per provare a ricavarne un profilo genetico.