Sono ben 60 gli Stati interessati da "Global Airport Action Day", la maxi operazione internazionale di polizia mirata al controllo dei biglietti aerei acquistati attraverso indebito utilizzo di carte elettroniche di pagamento. L'attività ha portato all'arresto di 153 persone e alla verifica di 312 transazioni sospette: è stata svolta con il supporto di Interpol, Europol, Ameripol, Frontex, Eurojust e Iata. 

Gli scali interessati sono 230 e tra questi ce ne sono anche due siciliani. Il Servizio Polizia postale e delle comunicazioni ha allestito una sala operativa con compiti di coordinamento e indirizzo del personale sul territorio italiano che ha visto interessati gli aeroporti di Milano Malpensa, Milano Linate, Venezia Marco Polo, Roma Fiumicino, Roma Ciampino, Napoli Capodichino, Fontanarossa Catania, Palermo Falcone Borsellino, Guglielmo Marconi Bologna, Bergamo Orio al Serio, Genova Sestri, Torino Caselle, Cagliari Elmas, Lamezia Terme, Sant'Eufemia Rimini Miramare, Ancona Falconara.

I controlli, in Italia, hanno portato all'arresto di una persona a Milano Malpensa, alla verifica di 11 persone e alla denuncia di 4 persone.