Verrà restituita ai familiari la salma dello sfortunato 37enne adranita Francesco D’Amico, travolto e ucciso ad Albuccione di Guidonia, frazione di Roma, domenica sera. L’uomo è stato investito da un furgone alla cui guida vi era un cittadino romeno di 35 anni.

Il conducente del mezzo è stato sottoposto sia ad alcol che a drug-test: i carabinieri hanno riscontrato un tasso alcolemico superiore di ben tre volte al limite consentito dalla legge, e per questo è stato tratto in arresto con l’accusa di omicidio stradale.

Francesco D’Amico, appartenente alla comunità dei "camminanti", si trovava a chiacchierare con altri tre amici sul luogo della sciagura; per lui non c'è stato scampo nonostante il tentativo disperato dei medici di salvargli la vita. 

(foto: Tiburno tv)