Pericoloso incidente per una donna, andata in choc anafilattico dopo il contatto con una medusa mentre faceva il bagno a Mondello, rinomata borgata marinara di Palermo. La bagnante, con un principio d'infarto, è stata prima soccorsa dal marito, che fa il medico, poi dai sanitari del 118, arrivati in ambulanza da Partanna-Mondello. La vicenda ha riacceso i riflettori sull'assenza di un presidio a  Mondello.

«Non si comprende come sia possibile che in una spiaggia così affollata non si riesca a risolvere questo problema – dice Giuseppe Badagliacca, segretario regionale del sindacato Csa -. Per capire quanto sia importante una postazione del 118 a due passi dalla spiaggia bisogna che ci sia una tragedia. Chiedo a tutti gli organi interessati alla vicenda di risolvere questo problema e consentire a chi svolge il soccorso di poterlo fare in tempi sempre più rapidi. Ogni minuto in questi casi è vitale».