Dopo averla visitata, le avevano detto che il suo era solo stress e che doveva tornare a casa a riposarsi. Purtroppo, però, le cose non stavano così e adesso una giovane ragazza inglese lotta per tornare ad una vita normale. Il suo nome è Demi Shaun Rump, ha 23 anni e vive a sud-est di Londra: la ragazza ha rischiato di morire per un ictus del quale, però, i medici non avevano capito nulla.

La notizia è stata riportata dal tabloid The Sun. Grazie alle insistenze della famiglia, Demi ha chiesto il parere di un secondo medico: le sue difficoltà motorie e di linguaggio, ingatti, non passavano. "Non immaginavo fosse tanto grave, ma mi sentito intorpidita, avevo la bocca storta. Così sono andata in ospedale". La giovane aveva un ictus in corso.

Demi ha trascorso due mesi in ospedale, durante i quali ha perso l'uso delle gambe. Adesso sta affrontando una lunga e faticosa riabilitazione, i cui risultati sono incerti. Ha grosse difficoltà nel linguaggio. Dopo quanto le è accaduto, ha deciso di fare un appello ai suoi coetanei: "Non bevo, non fumo, faccio sport. Spero che la mia esperienza – ha detto – insegni che non contano quanti anni hai o lo stile di vita che fai, è sempre importante effettuare regolari controlli medici".