E' nato dall'intuizione del marsalese Giuseppe Cudia, allo scopo di creare un ponte "commerciale" tra l'Italia e i paesi arabi, si chiama Vendereagliarabi.it ed è un sito web che nel giro di un paio di anni ha riscosso grande successo. L'idea è nata dal forte interesse di imprenditori arabi in Medio Oriente e da quello della comunità araba già presente in Europa, che è alla ricerca di beni e servizi (come attività commerciali, immobili o beni di lusso).

L'investimento iniziale è stato di circa 10.000 euro e la vera svolta è arrivata quando Cudia è entrato in società con Giacomo Festa. Oggi, come raccontato a Repubblica da Giuseppe Cudia, sul sito – tradotto interamente in arabo – c'è una media di 10,15 nuovi annunci al giorno; al costo di 49 euro (per un anno) fanno dai 500 ai 700 euro al giorno di introiti, che si traducono in 15.000/20.000 euro al mese.

Al progetto lavorano in questo momento dieci persone, tra dipendenti e collaboratori, e le sedi operative sono tre: Marsala, Oristano e Muscat, capitale dell'Oman. Vendere agli arabi non si occupa di mediazione e non prende percentuali sulle vendita: si tratta semplicemente di una vetrina che funge da ponte tra domande è offerta.

Gli immobili di lusso sono molto richiesti e gli annunci provengono da varie parti del mondo. Si possono trovare dalla caponata siciliana alle ville milionarie, passando attraverso alberghi e persino fabbriche. Sul sito inoltre è presente un'area per trovare lavoro, riservata a professionisti.