Arresti domiciliari per Veronica Panarello: questa la richiesta, con una mossa a sorpresa, dell'avvocato Francesco Villardita. La donna è accusata dell'omicidio del figlioletto Loris Stival di 8 anni ed è stata condannata in primo grado a 30 anni. In carcere da oltre due anni, ha sempre negato di aver materialmente commesso il delitto, accusando in più occasioni il suocero, Andrea Stival, che ha a sua volta negato ogni responsabilità.

L'annuncio di Villardita è avvenuto nel corso della trasmissione "Quarto Grado". La Panarello, nel corso dei mesi, ha più volte cambiato versione. Per la condanna a 30 anni della donna si aspettano ancora le motivazioni del Gup Andrea Reale, che ha chiesto al presidente del Tribunale di Ragusa la proroga di un mese per depositarle, vista la complessità del caso.