La Villa Romana del Casale di Piazza Armerina (Enna) celebra 25 anni di iscrizione nel World heritage list, la lista dei siti riconosciuti patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato dall‘ONU il 6 dicembre del 1997 (contestualmente alla Valle dei Templi di Agrigento) in quanto “supremo esempio di villa romana di lusso” e per “i mosaici che la decorano, eccezionali per la loro qualità artistica ed invenzione, così come per la loro estensione”.

“Un importante anniversario – ha detto l’assessora dei Beni culturali e dell’identità siciliana, Elvira Amata – che ci rende orgogliosi, ma che sollecita, al contempo, una riflessione sulla ottimizzazione nella gestione del nostro patrimonio culturale. La Villa romana del Casale è un bene che il mondo ci invidia per la pregevolezza dei contenuti e dei mosaici, di grande raffinatezza; tutto il comprensorio del Parco archeologico è un unicum. Bisogna fare, però, ancora di più. Dobbiamo riuscire a comunicare con sempre maggiore efficacia il valore del nostro patrimonio affinché diventi sempre più attrattivo e capace di generare una tangibile crescita economica per il territorio”.

La Villa Romana del Casale di Piazza Armerina si rifà il look: gli interventi

Sei su Telegram? Segui le notizie di SaluteLab.it sul nostro canale! Iscriviti, cliccando qui!

Per l’occasione il Parco archeologico di Morgantina – Villa Romana del Casale, diretto da Liborio Calascibetta, ha organizzato due giornate di lavoro a Palazzo Trigona: prima iniziativa di un anno che si prospetta ricco di eventi.

Domani, martedì 6 dicembre, alle 16 si presenterà il nuovo ‘Piano di Gestione del sito Unesco Villa Romana del Casale’. Mercoledì 7 dicembre, alle 16, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione di un nuovo progetto video che porta le firme di Oliviero Toscani e Pietrangelo Buttafuoco. Si tratta di un video-documentario ‘Vedere/immaginare. L’arte vista da chi non vede’, che nasce dall’idea del fotografo di fama internazionale, scritto con Francesco Pontorno e la voce narrante del giornalista Buttafuoco, per raccontare i mosaici della Villa Romana del Casale da una prospettiva inedita.

Il video racconterà la Villa del Casale a chi non può goderla con gli occhi. Il progetto prevede il racconto dei mosaici attraverso un’esperienza sensoriale in cui la visione andrà oltre la vista, e sarà realizzato in primavera e diventerà fruibile prima della prossima estate.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia