L'immagine, postata su Facebook, di due arti inferiori in una bacinella, molto simili a piedi umani, è alla base delle indagini dei carabinieri del Nas che hanno portato alla denuncia del titolare e cuoco di un ristorante cinese a Padova. L'uomo avrebbe cucinato e servito nel suo ristorante zampe di orso. L'immagine fatta dal cuoco prima di procedere alla cottura, secondo quanto ricostruito dal Nas, sarebbe l'unica prova di una cena allestita a base di carne di orso.

L'ipotesi che si trattasse di resti umani, secondo quanto si apprende da fonti investigative, è caduta sulla base della valutazione di alcuni esperti che hanno indicato che quanto ritratto nella foto – che aveva preoccupato alcuni utenti della rete convinti fossero piedi – era riconducibile a un orso e, dunque, indagato il titolare del ristorante per violazione delle norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio.