Famiglia intera in ospedale per la cioccolata della nonna: scaduta da 25 anni. Tre bambini e due adulti sono finiti in ospedale con vomito e diarrea dovuti ad un'intossicazione alimentare. A causare i disturbi gastrointestinali una tazza di cioccolata calda. Sia i  bambini che gli adulti hanno bevuto una cioccolata scaduta nel pomeriggio, scaduta 25 anni fa. Ad averla preparata a due nipoti e ad un loro amico (tutti bimbi tra gli 8 e i 12 anni che erano andati a farle visita assieme al figlio) è stata la nonna, che davanti alla richiesta dei bambini di una cioccolata, ha voluto accontentarli e si è ricordata di avere delle buste di cioccolata nella credenza. Peccato che quelle buste erano lì da un quarto di secolo. Ma lei pare che non se ne sia accorta subito

E così ha scaldato il latte, mescolato il cacao, e servito la cioccolata con i biscotti. La sera, il primo ad accusare vomito e diarrea (tanto da dover ricorrere alle cure del pronto soccorso come riporta il Giornale di Vicenza) è stato l’amichetto, poi è toccato ai due figli, al loro papà ed anche alla stessa nonna. Non è stato difficile risalire alle cause, perchè i sospetti sono subito caduti sulla cioccolata che tutto il gruppo aveva consumato. Ed è stata la stessa nonna a fare la scoperta: le buste di cioccolata utilizzate scadevano nel 1990. A carico della donna è scattata una segnalazione alla Procura.