Un ragazzo di appena 16 anni è stato aggredito brutalmente a Napoli a causa di una camicia troppo colorata. Si tratta della ''ennesima e vile aggressione omofoba nella villa Floridiana di Napoli'', denuncia su Facebook l’assemblea transfemminista 'Non Una di Meno – Napoli'. ''Vittima un ragazzo di appena 16 anni, aggredito prima verbalmente e poi fisicamente da un uomo di trent’anni per il solo fatto di indossare una camicia troppo sgargiante'', viene spiegato.

C'è anche la testimonianza della vittima: "Ero in compagnia di mio cugino, stavamo uscendo dalla Floridiana, quando sul viale principale incrociamo un ragazzo sulla trentina, che senza nessun tipo di interazione inizia a insultarmi per la mia camicia, poi mi dà del ricchione. Io non gli do retta, non rispondo perché la mia camicia è favolosa, e continuo a camminare. Lo stronzo però mi raggiunge e con uno schiaffo seguito da un pugno mi manda a terra e inizia a colpirmi ripetutamente con calci mentre urlava 'Tu non sai chi sono io, ti sparo e ti faccio morire qua a terra!'. Tutto questo davanti a delle persone che non intervengono. L’unica cosa che sanno dire è: 'Non lo prendere a calci ché poi si rompe. A quel punto mi intima di andarmene e così faccio, sperando che mio cugino sia lontano, si sia salvato almeno lui".