Giuseppe-Fava-400x215

A trent’anni dalla sua morte, la città di Catania rende omaggio a Giuseppe Fava, giornalista, scrittore e drammaturgo siciliano.

Fava fu ucciso la sera del 15 gennaio 1984, davanti l’ingresso del teatro Verga, lungo la via che da allora porta il suo nome, freddato a colpi di pistola dalla mafia. Stava per entrare in quello che era diventato il ‘suo’ teatro che lo vedeva impegnato per la sua produzione di drammi e commedie.

‘Tutti in scena – Giuseppe Fava, l’uomo, il suo teatro’ è l’iniziativa promossa dal Teatro stabile in sua memoria. La manifestazione è organizzata in sinergia dal Teatro Stabile di Catania e dalla Fondazione Fava. Interverranno i figli Claudio ed Elena Fava, il sindaco Enzo Bianco, il presidente del Teatro Stabile Nino Milazzo, il direttore Giuseppe Dipasquale e gli attori Alessandra Costanzo, Fulvio D’Angelo, Leonardo Marino, Mimmo Mignemi, Pietro Montandon, Pippo Pattavina, Marcello Perracchio, Angelo Tosto.

Oggi 5 gennaio, alle 17:30, in via Fava sarà deposto un omaggio floreale nel punto in cui Fava fu ucciso. Alle 21.30, andrà in onda su Rai 3 il docufilm I “Ragazzi di Pippo Fava”.