Acido in una bottiglia d'acqua comprata al supermercato, e una donna rimane ustionata a un braccio. È accaduto a Pachino, in provincia di Siracusa, dove la donna, come riporta il Corriere di Ragusa, ha riportato la ferita in seguito all'apertura della bottiglia acquistata in un supermercato della catena "Despar". Dopo le prime cure ricevute in ospedale, la donna per fortuna sta bene.

L'azienda stessa ha diramato una nota per allertare i consumatori di tutta la Sicilia orientale, anche se la possibilità che un episodio del genere capiti ancora sono esigue:

Vi comunichiamo che in un punto vendita "Despar" di Pachino, sabato 4 luglio scorso una signora ha denunciato che all’apertura di una bottiglia di acqua "Levissima" da un litro e mezzo, appartenente al lotto n° 5150087105 con scadenza 05/2016, attraverso un foro, è fuoriuscito un liquido che le ha provocato delle ustioni al braccio.

Trattandosi, come sembra, di un caso isolato e provocato da qualche individuo instabile abbiamo ritenuto di invitare i nostri colleghi e collaboratori e tutti voi clienti a verificare per quanto possibile l’integrità delle confezioni nel reparto liquidi e di prestare la massima attenzione su eventuali comportamenti anomali.