Il famigerato Lagocephalus scleratus, meglio noto come pesce palla maculato, proveniente dal canale di Suez, ha letteralmente 'invaso' il Mediterraneo. Dopo i primi avvistamenti nel 2013 nelle acque di Lampedusa e le segnalazioni in Sicilia e in Puglia, adesso è arrivato nel Golfo di Napoli.

Il reparto Pesca Marittima del Corpo delle Capitanerie di Porto del ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, ha lanciato l'allarme, recepito dalla Guardia Costiera di Ischia, richiamando tutti i pescatori del golfo, perché si tratta di una specie tossica anche se sottoposta a cottura

Il consumo del pesce palla maculato, come si legge nella nota della Guardia Costiera, ha già fatto registrare "decessi nei Paesi che affacciano sul Mediterraneo orientale". Anche per questo, "l'ISpra ha promosso una nuova campagna di sensibilizzazione dopo quella lanciata nel 2013, in collaborazione con la Direzione Generale della Pesca e dell'acquacoltura del predetto Ministero e l'istituto di Scienze del Mare di Barcellona".