Un’ampia area depressionaria sta interessando l’Italia, apportando precipitazioni sparse al centro-sud, anche a carattere temporalesco, e un deciso rinforzo dei venti dai quadranti occidentali, raggiungendo intensità di burrasca su Sicilia, Sardegna e, localmente, lungo i settori centro-meridionali tirrenici, con mari molto agitati.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ha emesso una nuova allerta meteo. I fenomeni, impattando sulle diverse aree del paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche. Tali criticità sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento.

Allerta meteo 27 novembre

L’avviso prevede oggi, martedì 27 novembre, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, in estensione a Abruzzo, Molise e Puglia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Si verificheranno, inoltre, venti forti dai quadranti occidentali, con rinforzi fino a burrasca o burrasca forte, su Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna, con mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto, è stata valutata per la giornata di oggi allerta arancione sul settore orientale della Basilicata e sui versanti tirrenici settentrionali e centro-meridionali della Calabria. Valutata, inoltre, allerta gialla sul Lazio, sull’Abruzzo, sul Molise, sulla Campania, sulla Puglia, sul resto della Basilicata e della Calabria, sulla Sicilia e su gran parte della Sardegna.

Permangono, infine, le allerte gialle sui settori centro-settentrionali del Veneto per le frane del Tessina in comune di Chies d’Alpago (BL) e della Busa del Cristo a Perarolo di Cadore (BL) che si sono riattivate dopo le precipitazioni delle ultime settimane.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it).

Il comune di Palermo ha disposto la chiusura al pubblico di ville e giardini pubblici.