Ambra Angiolini a Stromboli per le riprese della nuova serie televisiva dedicata alla Protezione Civile. Sul set c’è anche Andrea Bosca, apparso nelle puntate della seconda stagione della fiction “Makari” di Rai1.

Ciak a Stromboli per Ambra Angiolini

Nuovo ciak in Sicilia, dunque. Stavolta la location è nelle Isole Eolie. Il progetto è quello di una nuova serie tv dedicata alla Protezione Civile e, tra i protagonisti, c’è l’attrice Ambra Angiolini.

Sono partite le riprese a Stromboli: come sappiamo, proprio sull’isoletta c’è uno dei crateri più attivi d’Europa e l’area è tenuta costantemente sotto controllo da parte dell’Ingv e della Protezione Civile.

La regia della nuova fiction è di Marco Pontecorvo, salito alla ribalta grazie alla serie di Raiuno dedicata al piccolo Alfredino. Il bimbo morì nel 1981, dentro una cisterna. Fu, di fatto, il primo evento interessato da una diretta no-stop, organizzata dalla Rai a reti unificate, che durò 18 ore. Il tragico avvenimento fu anche decisivo nella nascita della Protezione Civile.

Insieme ad Ambra Angiolini, nel cast, ci sono anche Andrea Bosca e l’attore agrigentino Angelo Maria Sferrazza, noto per “La scomparsa di Patò”, “Pagate fratelli” e “Un santo senza parole”.

Il grande pubblico ha visto di recente Bosca tra le “new entry” della seconda stagione della fiction “Makari” della Rai, tratta dai romanzi di Gaetano Savatteri. Il suo personaggio era Teodoro, capo di Suleima non proprio simpatico a Saverio.

Andrea Bosca con Ambra Angioli alle Eolie

Proprio Andrea Bosca ha pubblicato alcune Stories e delle fotografie da Stromboli, in alcune della quali si vede anche Ambra. Le condizioni meteo avverse di questi ultimi giorni hanno reso difficili alcuni spostamenti da e per le Isole Eolie.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Bosca (@andreabosca)

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati