Notte di paura a Stromboli, dove un incendio ha portato devastazione e danni incalcolabili. Grazie anche alla solidarietà della gente dell’isoletta, si è subito intervenuti per domare le fiamme, con ore di grande angoscia. Il rogo, spiegano dalla Regione Siciliana, è partito dal set della fiction sulla Protezione Civile che si sta girando in questi giorni, ed è stato alimentato dal vento di Scirocco.

Incendio a Stromboli: enorme danno ambientale

«Il comando del Corpo forestale della Regione Siciliana a Messina sta coordinando l’intervento aereo per lo spegnimento dell’incendio scaturito sul set della fiction sulla Protezione Civile, a Stromboli. Al momento, nelle operazioni di spegnimento sono impegnati due canadair. La richiesta di intervento aereo è stata immediatamente avanzata dal Comando appena la sala operativa ha ricevuto l’allarme». Lo ha reso noto l’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente Toto Cordaro.

Il rogo – precisa una nota della Regione – si è sviluppato in località San Vincenzo, al di fuori del centro abitato, in una zona di vegetazione spontanea. Il vento ha favorito il propagarsi delle fiamme.

Le prime ricostruzioni

Il regista della fiction sulla Protezione Civile con Ambra Angiolini sarà sentito nelle prossime ore dai Vigili del fuoco, dopo l’incendio scoppiato ieri mattina che ha devastato ettari di coltivazioni e verde. Stando alle prime ricostruzioni, sarebbe scaturito proprio durante le riprese della serie tv. Avrebbe dovuto essere un piccolo incendio “dimostrativo”, ma il forte vento di Scirocco ha fatto in modo che si propagasse in modo disastroso.

Da Lipari, nel cuore della notte, è partito verso Stromboli un traghetto della Siremar, che ha trasportato Vigili del Fuoco e automezzi. Erano già impegnati sul posto i carabinieri, che hanno fatto mettere in sicurezza abitanti e turisti. Il ristorante dell’Osservatorio è stato salvato soprattutto grazie all’impegno dei più giovani. Alcune persone sono state evacuate dalla spiaggia.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati