Ancora un tremendo, del tutto esecrabile atto di violenza su un cane a Palermo. Due operai di una ditta di manutenzione telefonica hanno trovato il cane ritratto nella foto chiuso dentro un pozzetto nella zona del ponte Ammiraglio proprio mentre stavano lavorando.

Il meticcio era impaurito e molto affamato. Non si sa da quanto tempo era stato chiuso dentro quello spazio e dove c’era poca aria. I due lavoratori lo hanno liberato e rifocillato. Pochi giorni fa un altro cane era sto vittima di violenza: era stato trovato nel quartiere Bonagia dentro un cassonetto e con una siringa infilzata al collo (qui il link alla notizia).


Fonte: Ansa