Arancina alla Carne, la vera ricetta siciliana per la festa di Santa Lucia. Per la ricorrenza del 13 dicembre, le arancine siciliane non possono mancare: scopriamo insieme come si fanno, passo dopo passo. Dalla preparazione del ragù alla panatura, fino alla frittura: ingredienti e procedimento.

Arancina alla carne

La Festa di Santa Lucia è molto sentita in Sicilia ed è caratterizzata, oltre che da un vivo sentimento di fede, da tante tradizioni e ricette tipiche. Tra queste, non può mancare la ricetta delle arancine, vere e proprie “regine” dello street food.

Oggi scopriremo insieme come fare l’arancina alla carne, nella versione che si prepara a Palermo e dintorno. Insieme all’arancina al burro, quella alla carne è un vero e proprio must della Festa del 13 dicembre, immancabile in tavola. Come è facile intuire dal nome, il condimento è a base di un ragù (preparato in modo tale che rimanga molto asciutto).

Prima di procedere con la ricetta, qualche piccola indicazione che vi tornerà utile: per un risultato eccellente, sia il riso che il ragù devono essere freddi, quindi calcolate bene i tempi di preparazione!

Ricetta delle arancine

Ingredienti

  • Riso, 500 g;
  • Burro, 85 g;
  • Dado vegetale;
  • Zafferano, 1 bustina;
  • Carne di vitello macinata, 300 g;
  • Vino rosso;
  • Piselli, 250 g;
  • Carota, mezza;
  • Costa di sedano, mezza;
  • Cipolla, mezza;
  • Alloro, 1 foglia;
  • Concentrato di pomodoro, 20 g;
  • Passata di pomodoro, 400 ml;
  • Farina 00, 200 g;
  • Pangrattato;
  • Acqua;
  • Sale;
  • Pepe;
  • Noce Moscata.

Procedimento

  1. Per fare le arancine alla carne, dovete anzitutto preparare il ragù.
  2. Mettete in una pentola l’olio e un trito di cipolla, sedano e carota, facendo appassire per qualche minuto.
  3. Unite l’alloro, girate e aggiungete la carne macinata.
  4. Mescolate e fate iniziare la cottura.
  5. Sfumate con il vino rosso e fatelo evaporare completamente.
  6. Condite con sale, pepe e noce moscata.
  7. Unite il concentrato di pomodoro e mescolate, quindi fate cuocere ancora.
  8. Aggiungete anche la passata di pomodoro e coprite con il coperchio.
  9. Fate cuocere per circa 10 minuti, quindi aggiungete anche i piselli.
  10. Cuocete ancora a fiamma moderata. Il risultato deve essere un ragù denso e asciutto.
  11. Quando il ragù per le arancine è pronto, mettetelo in una ciotola e fatelo raffreddare del tutto a temperatura ambiente, quindi conservatelo in frigo.
  12. Passate alla cottura del riso.
  13. Mettete in una pentola 1 litro circa d’acqua, insieme al burro e al dato. Se necessario, aggiustate di sale e in ultimo mettete lo zafferano.
  14. Fate bollire, quindi aggiungete il riso.
  15. Anche il riso deve risultare ben asciutto.
  16. Quando sarà pronto, mettetelo su una teglia coperta di carta da forno e livellatelo con un cucchiaio, in modo che si freddi del tutto.
  17. È il momento di assemblare l’arancina alla carne.
  18. Bagnatevi le mani con un po’ d’acqua e prendete un po’ di riso, mettendolo sul palmo della mano.
  19. Create una conchetta, dentro cui metterete il ragù, aggiungete altro riso e chiudete, creando una palla.
  20. Quando avrete formato tutte le arancine, preparate la pastella.
  21. In una ciotola mettete l’acqua e versatevi la farina, lavorando con la frusta. La pastella deve essere liscia e priva di grumi.
  22. Immergete le arancine nella pastella, coprendole bene, quindi passatele nel pangrattato.
  23. Una volta che avrete panato tutte le arancine, friggetele in olio ben caldo, girandole di tanto in tanto.
  24. Fate scolare su carta assorbente e lasciatele riposare qualche minuto, prima di mangiarle.

Foto di Enzo Rippa – Own work, CC BY-SA 4.0.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati