Un aiuto economico concreto per le neo-mamme. È il cosiddetto "Bonus Mamme Domani", cconosciuto anche come bonus gravidanza o premio alla nascita. Come riporta "laleggepertutti.it", si tratta di una misura di sostegno pari a 800 euro per le donne incinte, approvato con la legge di bilancio 2017. La misura consiste in un assegno 'una tantum' (e senza possibilità di rateizzazione) dell’importo di 800 euro, riconosciuto alle donne in gravidanza nel 2017. L’assegno è finalizzato a sostenere i costi delle visite mediche e le spese necessarie per il mantenimento del neonato, molte delle quali sono sostenute nei mesi prima della nascita.

La domanda può essere inviata a partire dal settimo mese di gravidanza. Le modalità di invio devono essere ancora comunicate dettagliatamente dall’Inps. Non sono previsti limiti di reddito. Non sarà dunque necessario allegare l’Isee alla domanda di bonus mamme domani 2017. Molto probabilmente, come avviene per i bonus bebè e voucher asilo nido, la domanda dovrà essere presentata all’Inps tramite modalità telematica, autonomamente tramite accesso all’area riservata con il pin Inps o tramite l’aiuto di un intermediario abilitato o CAF.