Austrada Palermo-Messina, si prova ad abolire il pedaggio. È questo il senso dell'interrogazione parlamentare presentata da Italia dei Valori con Nello Formisano alla Camera e Michelino Davico al Senato, dopo la sollecitazione dal consigliere comunale di Palermo Paolo Caracausi al ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e a quello dell’Economia Piercarlo Padoan. Il motivo è pressoché lapalissiano e l'atto parlamentare entra nel dettaglio:

L'autostrada Palermo-Messina è in pessime condizioni che non parrebbero giustificare il pagamento di servizi pressoché inesistenti. Le condizioni del manto stradale appaiono infatti precarie e pericolose per l’incolumità degli automobilisti che vi transitano, le gallerie risultano avere un'illuminazione non adeguata agli standard di sicurezza stradale, i guardrail si trovano in pessimo stato di manutenzione.

Si chiede dunque ai ministri competenti di sapere se si siano attivati in merito a una possibile abolizione del pedaggio lungo la tratta autostradale e, in subordine, di sapere se è intenzione del Governo farsi carico degli eventuali mancati introiti del pedaggio, stimati in circa 100 mila euro al mese.