È tutto pronto a Ragalna (Catania), per l’Autunno Ragalnese. Da domenica 20 ottobre, a piazza Cisterna, verrà proposto il Mercatino dei Prodotti Tipici del territorio. Sarà l’occasione perfetta per gustare tutto il buono dell’Etna. La manifestazione si prolungherà per diverse domeniche e sarà dedicata ogni domenica a un prodotto diverso.

Sono in programma tante degustazioni e alcune giornate coincideranno con le tradizionali Sagre locali: domenica 10 novembre ci sarà la Sagra Caliceddi e Vino, mentre domenica 15 dicembre ci sarà la Sagra dell’Olio d’Oliva.

Le prime testimonianze sull’origine di Ragalna – soprannominata la Terrazza dell’Etna – risalgono all’epoca Normanna. In un documento del 1136 si rileva un’antica denominazione del paese, Rachalena, riferita alla donazione fatta dal genero del conte Ruggero I al monastero di San Nicola in Pannacchio per aver sposata la figlia Flandrina.

Nel 1400 Ragalna diventò proprietà della Famiglia Moncada di Paternò. Nel 1780 la borgata di Ragalna – ricca di fondi di proprietari terrieri paternesi – venne minacciata da una colata lavica che, dopo una processione delle reliquie di Santa Barbara, portate dalla Chiesa di Paternò, si arrestò nei pressi della contrada Eredità.

Durante la seconda guerra mondiale fu ricovero per tante famiglie paternesi che sfuggirono ai bombardamenti delle truppe alleate su Paternò. Già frazione di Paternò, ottenne l’autonomia il 17 maggio 1985.

Articoli correlati