La salsiccia di Aragona vanta una tradizione antica e molto importante. Il nostro viaggio alla scoperta del gusto e dei prodotti tipici siciliani ci porta oggi in questo centro dell’Agrigentino, famoso per un prodotto perfetto nella sua semplicità. A rendere speciale la salsiccia di Aragona è il metodo di preparazione: viene battuta a mano per ben due volte, quindi si aggiungono due condimenti, sale e pepe nero.

Questi servono a esaltarne il sapore, rendendola particolarmente speziata e gustosa.

Un prodotto genuino

Anticamente le macellerie di Aragona la realizzavano nel mese di settembre, quando terminava il grande caldo estivo che ne avrebbe compromesso e impedito la produzione genuina. Il tutto veniva e viene realizzato in onore di San Vincenzo Ferreri, protettore dei costruttori, delle campagne e, soprattutto, protettore dei macellai aragonesi.

Ogni anno, all’inizio del mese di settembre, si svolge la tradizionale Sagra della Salsiccia, in onore di San Vincenzo, che è anche compatrono del paese. Per l’organizzazione si coinvolgono tutti i macellai aragonesi che propongono la degustazione di deliziosi panini con la salsiccia, arrostita nelle “baracche”, con gli stessi processi di lavorazione e produzione del passato.

Secondo noi, vale la pena di organizzare una gita ad Aragona e gustare questa prelibatezza locale.