Ieri mattina una bambina è nata morta all'ospedale Martiri del Villa Malta di Sarno, in provincia di Salerno. Alla tragica notizia, i familiari hanno reagiato aggredendo sia verbalmente che fisicamente il personale sanitario. Protagonista, suo malgrado, una giovane coppia di San Valentino Torio. La piccola era la loro primogenita. I medici, in un primo momento, avevano escluso complicazioni, riporta la stampa locale. 

All’improvviso la situazione è precipitata e si è deciso di far nascere la piccola con un cesareo urgente. La bimba, però, è nata che non dava più segni di vita. I medici del reparto di ginecologia hanno fatto l’impossibile per salvarla, ma non c’è stato nulla da fare. A questo punto si è scatenata la rabbia dei familiari, che sono piombati all’interno del blocco operatorio sfasciandolo. A inveire il padre, la nonna e la zia della neonata deceduta.

All’uscita del blocco operatorio, il padre della neonata, accecato dalla rabbia, si è avventato contro il ginecologo di fiducia della moglie, che l’aveva seguita durante i nove mesi di gravidanza, aggredendolo con pugni e schiaffi