Borgo Pantano ricade nel territorio di Rometta (Messina), lungo la strada provinciale che collega Rometta Mare a Rometta Monti. Presenta una storia molto particolare e, ancora oggi, la sua storia è in parte avvolta dal mistero.

La memoria storia degli ultimi abitanti non aiuta a ricostruire il passato, ma alcuni indizi aprono la strada ad alcuni interessanti interrogativi. In questo territorio è stato avviato un progetto di sviluppo, Progetto Pantano, promosso nel 2000 da Maria Cannuli e perseguito dai suoi discendenti.

Il progetto prevede un recupero conservativo, che valorizzi le risorse storiche, ambientali e culturali. La comunità di Borgo Pantano avrebbe avuto origine ebraica. Le origini affondano nel Medioevo ed è contemporaneo alla famosa Farmacia di Rocca (oggi Roccavaldina).

La documentata appartenenza al viceré Castagna dei casali di Rocca e “Pantani” e la necessità che un balì amministrasse questi casali forniscono una conferma degli studi e delle ricerche effettuate e inseriscono Pantano in un gioco geoeconomico di rilevanza non solo locale.

Nel 1492, con l’editto di espulsione emanato da Ferdinando il Cattolico e Isabella di Castiglia, si volle cancellare la presenza ebraica dai domini spagnoli. È per questo, probabilmente, che oggi rimane poca memoria storica di questi luoghi, che tuttavia portano sulla loro terra importanti pagine di storia.

Foto: Domenico Notarnicola

Fonte info.