Avete mai mangiato i bucatini concimati? Si tratta di un primo piatto siciliano condito con ragù di carne e finocchietto. Il nome è sicuramente particolare: la denominazione bizzarra nasconde una ricetta davvero ottima. Non indugiamo oltre con le introduzioni, ma passiamo subito alla preparazione. Il tempo è un po’ lungo, per il ragù. Iniziamo dagli ingredienti per 4 persone.

  • 400 g di bucatini
  • 350 g di polpa di carni miste a pezzi grossi
  • 2 mazzetti di finocchietto selvatico
  • 150 g di tuma
  • 100 g di pecorino grattugiato
  • 1 cipolla
  • 1 foglia di alloro
  • 2 cucchiai di estratto di pomodoro
  • 5 dl di salsa di pomodoro
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 1,5 dl di olio extravergine d’oliva
  • pangrattato
  • sale e pepe

Ed ecco il procedimento, passo dopo passo.

  1. Tritate la cipolla e fatela appassire in un tegame con 1 dl d’olio e l’alloro.
  2. Unite la carne e rosolatela dolcemente.
  3. Bagnate con il vino e lasciate evaporare, poi unite l’estratto diluito in una tazza d’acqua e la salsa di pomodoro.
  4. Regolate di sale, pepate e cuocete per 1 ora e mezza, incorporando di tanto in tanto poca acqua calda.
  5. A fine cottura estraete la carne, sminuzzatela e rimettetela nel suo sugo.
  6. Mettete su fiamma bassa e scaldate per 5 minuti.
  7. Mondate il finocchietto, lavatelo, tagliuzzatelo e lessatelo in abbondante acqua salata.
  8. Quando la verdura sarà quasi cotta, aggiungete la pasta e portate a cottura.
  9. Sgocciolate la pasta e il finocchietto.
  10. Condite con 70 g di pecorino grattugiato e trasferite un terzo della pasta in una teglia unta d’olio e cosparsa di pangrattato.
  11. Distribuitevi sopra metà del ragù e parte della tuma a dadini, quindi coprite con un altro strato di pasta.
  12. Proseguite fino a esaurire gli ingredienti.
  13. Cospargete l’ultimo strato di pasta con un composto di pecorino e pangrattato in parti uguali.
  14. Infornate a 200° e cuocete il timballo per una ventina di minuti.

Buon appetito!

 

Articoli correlati