Oltre cento autisti presenti alla manifestazione

BUS DRIVERS’ DAY 2019:

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO SUL CAMPO DA SAIS TRASPORTI

Sicurezza, innovazione tecnologica e risparmio energetico le tematiche sviluppate nella giornata di lavoro dedicata alla figura dell’autista.

Quando una azienda si apre al territorio per condividere il proprio progetto e mettersi in gioco analizzando i punti di forza e quelli di debolezza del sistema è un fatto positivo e quando dall’analisi si passa alla proposta operativa e allora il fatto assume una rilevanza sociale degna di nota. Giorno 30 settembre 2019 la SAIS Trasporti ha realizzato all’autodromo di Pergusa il primo “Bus Drivers’ Day” un evento a livello regionale che è stato rivolto essenzialmente all’autista. L’azienda siciliana ha posto molta attenzione alla innovazione e alla sicurezza. 

Corsi sull’uso di nuovi dispositivi di sicurezza, elementi di primo soccorso ma anche lezioni di guida economica. Test sul campo di guida dei modernissimi automezzi dotati di una tecnologia d’avanguardia. A tenere i corsi personale altamente qualificato, docenti universitari e funzionari della Polstrada di Enna. 

Durante la manifestazione è stato presentato e “testato” dagli autisti anche il Citaro Hybrid Mercedes, “Bus of the year 2019”, mezzo urbano di ultima generazione in linea con le esigenze ambientali che sarà aggregato alla flotta della Tua, azienda del gruppo Sais Trasporti che si occupa del trasporto pubblico urbano di Agrigento.

Telecamere che “sorvegliano” il comportamento dell’autista, rispondono in tempo reale con messaggi vocali in caso di colpi di sonno, uso di cellulare ecc e registrano tutto in una sorta di scatola nera che accompagna il mezzo. Gli autisti hanno potuto testare i moderni dispositivi di guida assistita con una miriade di accorgimenti che rendono più sicuro e confortevole il viaggio e diminuiscono notevolmente i consumi e l’usura del mezzo. Frenata assistita con recupero di energia diminuzione graduale della velocità senza l’intervento del freno tradizionale ne sono piccoli esempi. Gli autisti hanno potuto utilizzare il modernissimo simulatore di guida con il prof. Giuseppe Salvo dell’Università di Palermo che ha dato preziose indicazioni che influenzano notevolmente i comportamenti dell’autista sul campo.

“La formazione professionale dei conducenti è sempre stata fondamentale per noi, – spiega Samuela Scelfo, amministratore delegato di Sais Trasporti Spa – alla pari della sicurezza e dell’innovazione tecnologica. – Per questo motivo abbiamo voluto organizzare un evento, che dato il successo e le richieste ricevute, diventerà un appuntamento stabile nel tempo, mirato a fornire strumenti e competenze utili al conducente sia nel presente che nell’immediato futuro”.    

Grande successo per questa prima edizione che ha visto la partecipazione di oltre 100 autisti. L’ing. Francesco Vena, responsabile della sicurezza dell’azienda, auspica ad una maggiore collaborazione tra scuola professionale e aziende di trasporto, “La tecnologia e le esigenze del trasporto mutano velocemente e noi vogliamo che i giovani meccanici e autisti che si affacciano al mondo del lavoro seguano una formazione adeguata ai tempi. Noi come azienda siamo interessati a tutto ciò e siamo disponibili ad un coinvolgimento maggiore”.