Notte di fuoco e fiamme nella provincia di Palermo, avvolta da una preoccupante cappa di calore. Il forte vento di scirocco ha alimentato numerosi e vasti incendi di boschi e sterpaglie in diversi comuni del capoluogo: Collesano, Bisaquino, Terrrasini, Gratteri. Il più vasto e pericoloso da ieri sera interessa Collesano. Le fiamme hanno lambito una zona abitata e cinque case cono state evacuate. In azione fino a stamattina 10 squadre dei vigili del fuoco, 2 canadair e 2 mezzi della Protezione civile.

Anche a Bisaquino non è bastato l’intervento dei vigili del fuoco e un canadair si è dovuto alzare in volo per cercare di spegnere un altro vasto incendio. A Gratteri stanno andando a fuoco diversi ettari di bosco da ieri sera. Sul posto oltre alle squadre dei vigili del fuoco anche un altro canadair che sta sorvolando la zona per spegnere le fiamme.

Terrasini, in contrada Androni, dalle 5 di mattina un rogo è divampato e sul posto i vigili del fuoco stanno cercando di contenere le fiamme. Anche a Carini sulla strada statale 113, vicino a Mercatone Uno, un incendio è scoppiato in nottata e anche qui una squadra dei vigili sta lavorando. Già ieri i vigili del fuoco erano intervenuti a Monreale, Partinico, Cefalù, Alia e Balestrate. Anche a Palermo una nube di fumo nero ha invaso la zona di via Messina Marine. Le fiamme sembra siano partite da un'area occupata da nomadi dove hanno preso fuoco dei copertoni.

Nel pomeriggio ancora una squadra ha continuato a tenere sotto controllo l’incendio a Monte Caputo. Anche a Cefalù sono state spente le fiamme che hanno bruciato diversi ettari di macchia Mediterranea e che hanno messo in pericolo diverse abitazioni in Contrada Cappella. Mentre ad Alia due squadre di vigili del fuoco si sono unite per contrastare un ampio incendio in contrada Barbarà. La giornata ventosa ha contribuito alla propagazione di diversi roghi in provincia di Palermo a: San Giuseppe Jato, Ficarazzi, Bagheria, Collesano, Partinico e Termini Imerese.