Forse non tutti lo sanno, ma dal 28 gennaio è entrato in vigore il Codice di Etica professionale per l'autodisciplina nelle attività di call center di Assocontact, associazione che rappresenta i call center in Italia. Le linee che si sono autoimposti gli imprenditori del settore sono "stringenti e rigorose". Con il Codice, Assocontact  "intende garantire che l’attività dei call center, quale espressione di una delle modalità di vendita di beni e servizi, venga realizzata, come servizio per il pubblico, nella tutela dei diritti dei consumatori s ottolinea l'associazione".

Con il Codice etico, sono state definite una serie di norme di deontologia professionale, con contatti telefonici effettuati in modo e orario ragionevole, regole di comportamento interne all'azienda e verso i fruitori di servizi, le istituzioni e la committenza. Le aziende, in questo modo, si impegnano a rispettare alcune significative responsabilità, che si traducono nel mantenere comportamenti etici volti a garantire la correttezza dell'attività commerciale e la sostenibilità economica della vendita diretta.