La notizia si è diffusa rapidamente, generando un allarme che, tuttavia, secondo il primario del reparto Malattie Infettive dell'Ospedale Vittorio Emanuele di Catania, Carmelo Iacobello, appare ingiustificato.

Una donna di 40 anni, affetta da meningite, si trova ricoverata all'inteno del nosocomio:

La signora è in condizioni critiche ma è sottoposta a terapia intensiva – ha affermato Iacobello- I soccorsi sono stati tempestivi, la diagnosi di meningite è arrivata in tempi brevissimi attraverso una serie di esami strumentali e sono stati rispettati tutti i protocolli. Non c'è alcun motivo di temere contagio. Solitamente quando un paziente vomita o perde liquidi è necessaria la bonifica del Pronto Soccorso, ma in questo caso non è avvenuto questo.

Secondo quanto riportato da CataniaToday, la donna sarebbe dipendente di un supermercato che si trova all'interno di un centro commerciale, del quale però non è stato reso noto il nome. La paziente si è presentata in ospedale presentando i sintomi specifici della meningite: febbre alta, stato confusionale, forte dolore alla testa.