Come fare in casa le Cassatelle di Pasqua alla Ricotta, le autentiche Cassatelle Ragusane. Un delizioso dolce siciliano, che si prepara solitamente nel giorno del Venerdì Santo. Hanno la forma di cestini e, nella versione più classica, sono farcite di ricotta. Si fanno, però, anche con la tuma.

Come fare le Cassatelle di Pasqua

A differenza delle Cassatelle di Trapani, quelle di Ragusa hanno la forma di cestini e, soprattutto, vengono cotte in forno. Non sono, quindi, fritte. Possiamo tranquillamente dire che ogni provincia ha la sua cassatella!

Le Cassatelle di Pasqua, cioè le Cassatelle Ragusane, sono a forma di cestini e non si friggono. La base è una sorta di frolla, arricchita dallo strutto. Il ripieno è a base di crema di ricotta, aromatizzata alla cannella. I dolci siciliani di Pasqua sono sempre deliziosi.

In realtà i più ferrati sull’argomento sanno bene che ne esiste anche una versione con la tuma. La tuma? Ebbene sì. Questo delizioso formaggio siciliano ricorre anche in alcuni dolci (come, ad esempio, lo Sfoglio di Polizzi Generosa). Oggi vedremo insieme come fare la versione con ricotta.

Queste Cassatelle tipiche di Ragusa sono davvero deliziose. Si preparano nella giornata del Venerdì, per essere mangiate la domenica di Pasqua e nel giorno di Pasquetta.

Prima di iniziare, tenete a mente una cosa: la ricotta va fatta sgocciolare bene, quindi mettetela a colare in un setaccio o in un colapasta parecchie ore prima di iniziare a cucinare (anche una notte intera).

Ricetta delle Cassatelle Ragusane

Ingredienti

Per l’impasto

  • 500 g di farina di semola di grano duro;
  • 150 g di strutto;
  • 2 uova;
  • 3 cucchiai di zucchero;
  • sale;
  • ½ bustina di lievito per dolci;
  • circa 30 g di vino bianco (se non volete usare il vino, potete usare l’acqua).

Per il ripieno

  • 700 g di ricotta di pecora;
  • 200 g di zucchero;
  • gocce di cioccolato;
  • cannella.

Procedimento

  1. Per fare le Cassatelle di Pasqua, dovete create un impasto simile alla frolla.
  2. Mettete in una ciotola la farina, il lievito, lo zucchero le uova e lo strutto ammorbidito.
  3. Aggiungete il vino, giusto quello che viene interamente assorbito dall’impasto, e amalgamate.
  4. Mettete il sale all’ultimo e continuate a impastare bene.
  5. Quando avrete ottenuto un impasto morbido ed elastico, fate riposare il panetto per un paio d’ore, in un luogo fresco asciutto.
  6. Mentre attendete, preparate la crema di ricotta.
  7. Mettete in una ciotola la ricotta con lo zucchero e mescolate. Se volete renderla più liscia, setacciatela e, dopo unite le gocce di cioccolato e la cannella.
  8. Lavorate la ricotta molto finemente e mettete la crema di lato.
  9. Trascorso il tempo di lievitazione, stendete la pasta.
  10. Create dei cerchi del diametro di circa 15 centimetri, quindi ritagliate dalla pasta alcune strisce sottili.
  11. Le strisce vi serviranno per creare un cordoncino che si appoggia alla base del cerchio, all’interno, per dare supporto al vostro cestino.
  12. Chiudete i cerchietti pizzicando la pasta a intervalli, formando i canestrini.
  13. Bucherellate la pasta alla base con i rebbi di una forchetta e riempite con la crema di ricotta (potete usare una sacca da pasticciere o anche un cucchiaino).
  14. Cuocete le Cassatelle Ragusane nel forno statico a 200° per 15-20 minuti.

Buon appetito! – Foto Andrea Iozzia.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati