In vendita lo strepitoso castello di Acireale tanto amato dal cinema. Il maniero della nobile famiglia Pennisi di Floristella, esclusiva residenza privata, è stato usato come set per pellicole molto famose. L’avrete sicuramente riconosciuto: è il castello del Padrino III di Francis Ford Coppola, con il grande Al Pacino.

Il castello del Padrino III è in vendita

Il Castello Scammacca sorge alle pendici meridionali dell’Etna, a strapiombo sul mare. Ci troviamo in una delle aree più pittoresche della Sicilia, in un edificio che racconta storia e leggende di un angolo di terra straordinario. La zona di Acireale è celebre per il Barocco, per le bellezze naturalistiche, per la costa lavica e per le sorgenti d’acqua.

In questi luoghi da favola, sorge un maniero da favola. Questo edificio della nobile famiglia Pennisi di Floristella, oggi in vendita, risale alla fine dell’Ottocento. Un’esclusiva residenza privata, che gli appassionati di cinema conosceranno bene. É stata, infatti, usata come set per pellicole cinematografiche come “Un bellissimo novembre” di Mauro Bolognini, con Gina Lollobrigida, ma non solo. Si tratta del celebre castello del Padrino III, terzo capitolo della saga di Francis Ford Coppola con il grande Al Pacino.

Quando costa il maniero amato dal cinema

Questa storica dimora è in vendita con Italy Sotheby’s International Realty, per la cifra di sei milioni di euro. Nel corso del tempo l’hanno frequentata tantissimi illustri. Ha uno stile eclettico e un carattere neogotico, tipico dell’epoca. L’ingresso principale è in Piazza Pennis. Entrando, ci si trova davanti un viale puntellato da una duplice fila di palme washingtonia a fusto alto, che accompagna fino alla residenza. Ad accogliere chi entra, in fondo al viale, il busto in marmo del Barone Pennisi.

Sorse alla fine del XIX secolo, per volere del barone Agostino Pennisi di Floristella, su progetto dell’architetto palermitano Giuseppe Patricolo. Nacque come dimora di villeggiatura, dove trascorrere l’estate. Nel 1939 divenne una residenza tedesca, usata soprattutto come alloggio di rappresentanza. La sua bellezza è rimasta intatta durante le guerre, nonostante i saccheggi d’arte e di opere antiche. Non ha perso nulla del suo splendore.

Il complesso è composto da tre edifici, uniti tra loro e divisi su due livelli, con due torri a pianta rettangolare in posizione asimmetrica. I dettagli sono molto curati e presenta un drappeggio di merlature guelfe e archi dalle curve gotiche. L’atmosfera è fiabesca e non stupisce che sia stato amato come location cinematografica.

Un castello da film

Il Castello del Padrino, uno dei luoghi della Sicilia da film, ha un elegante portico a tre arcate, che si apre sulla scala monumentale in marmo. Salendo, sulla parete centrale, c’è un ritratto del barone.  Camere da letto, ampi saloni e due grandi terrazze occupano il primo piano. Non manca un elegante salone di rappresentanza, con l’imponente camino in cui si legge l’iniziale del cognome della famiglia e le cinque finestre decorate da colonnine.

Il tutto si affaccia sul parco di circa ottomila metri: una vera oasi lussureggiante ricca di alberi e cespugli profumati. C’è anche un piano rialzato, composto da un unico appartamento con altre camere da letto, servizi e saloni di rappresentanza. Nel castello c’è anche una cappella dedicata al Battista, arricchita dagli affreschi di Giuseppe Sciuti, che ha trasformato le volte in un cielo stellato blu, creando un ambiente di grande fascino e suggestione.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati