CATANIA – I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Catania hanno arrestato in flagranza il 27enne Benito Alberto Privitera (foto a sinistra) e il 32enne Andrea Monaco (foto a destra) per tentata rapina in concorso e lesioni personali. I due, insieme ad un complice, sono entrati in un negozio di oggettistica che si trova in via Archimede e, dopo aver preso un paio di occhiali da sole, si sono rifiutati di pagare, aggredendo il commesso con calci e pugni.

Un cliente che si trovava nel negozio ha telefonato al 112, segnalando ai carabinieri quanto stava accadendo. Una "gazzella" è subito intervenuta sul posto, riuscendo così a bloccare i due, mentre il terzo complice è riuscito a scappare di corsa, facendo perdere le sue tracce lungo le vie limitrofe.

La vittima dell'aggressione è un 37enne originario del Marocco, che lavora nel negozio come commesso: è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato all'Ospedale Garibaldi, dove gli è stato riscontrato un trauma cranico con ferite lacerocontuse al cuoio capelluto, giudicato guaribile in 12 giorni. Sono ancora in corso le indagini per identificare il terzo complice.