CATANIA – È stata depositata la motivazione della sentenza del 27 ottobre 2015 con la quale la prima Corte d'assise di Catania ha condannato a 17 anni di reclusione Giuseppe Caruso per omicidio volontario. Era il 26 aprile 2013 quando il 70enne uccise con quattro colpi di pistola il 27enne Roberto Grasso, sostenendo di averlo ritenuto un ladro che si era introdotto nel suo fondo agricolo di Puntalazzo di Mascali, dalle parti di Catania.

"Proporremo tempestivamente, nei modi e nei termini di legge, impugnazione avverso questa sentenza che riteniamo erronea e ingiusta: Giuseppe Caruso, che oggi ha 72 anni, fece uso legittimo dell'arma e secondo noi va assolto perché il fatto non costituisce reato", ha commentato l'avvocato Giuseppe Lipera.