Catherine Spaak e le sue meravigliose parole per Agrigento. L'attrice si è spesa a favore della candidatura a capitale della cultura italiana, titolo attualmente in possesso di Palermo: "Ancora non lo sapevo ma il primo sogno che ricordo – dovevo avere circa 6 anni – fu quello di una Valle abitata da costruzioni che non risultavano molto nitide al mio risveglio. All'inizio vedevo qualcosa che somigliava a una piccola città eretta sopra una collina di sabbia e di polvere chiara. Udivo soffiare il vento che trasportava un odore pungente di alghe marce e di erbe aromatiche. Poi, quando quel sogno mi visitò nuovamente, vidi grandi monumenti disseminati in un area color ocra lungo una valle".

Il riferimento alla mitica Valle dei Templi è chiarissimo. "Sentivo ancora il vento ma anche le voci degli abitanti di questo luogo. Ma la lingua che parlavano non era la mia. Oggi penso che attraverso i sogni, possiamo attingere a una sorte di memoria collettiva disponibile a tutti noi, che i "dejà vu" ne fanno parte e che, immerso in questo immenso pozzo eternamente vivo e colmo di ricordi possiamo tuffarci per ritrovare la storia e la bellezza fin dalle sue origini", ha scritto Catherine Spaak.