Un ristoratore di 40 anni è stato convocato in caserma dai carabinieri perché il figlio minorenne era stato sorpreso per le strade di Cattolica, in provincia di Rimini (Emilia Romagna) a fumare uno spinello in compagnia di amici. L'uomo ha prima sgridato il ragazzo e poi lo ha colpito con un ceffone davanti ai militari, che lo hanno denunciato per abuso di mezzi di correzione.

Il minorenne era stato portato in caserma per l'identificazione e l'eventuale segnalazione amministrativa, e così il padre era stato avvisato dai militari. La sberla del genitore non ha provocato nulla di serio al ragazzo, che si è ritrovato con la guancia arrossata, ma l'uomo è stato comunque denunciato dai carabinieri.